Mentoplastica

Inizio contenuti
Mentoplastica
Descrizione: Ridurre o aumentare la sporgenza del mento per ottenere un profilo più armonico
Anestesia: anestesia locale con sedazione in day hospital. su richiesta specifica del pz. si può effettuare l'intervento in anestesia generale e/o degenza 1 notte in clinica.
Guarigione: lieve gonfiore per 10-15 giorni.

Con un intervento di

mentoplastica

può essere aumentata (in caso di retrusione del mento), o ridotta(anche se più raro), la sporgenza o l'asimmetria del mento, per ottenere un profilo del volto più armonico. Può essere indicata nei casi di mento troppo sporgente o troppo rientrante, alcune volte troppo spigoloso o troppo appuntito, dovuto a un eccessivo o ridotto sviluppo dell'osso mandibolare.

L'intervento chirugico - L'atto chirurgico, della durata media di 20 minuti viene eseguito in anestesia locale e sedazione endovenosa. In caso di intervento per riduzione, si opera una incisione all'interno della bocca in corrispondenza del mento asportando la superficie ossea in eccesso. Per aumentare il mento possono essere utilizzate diverse tecniche: un’osteotomia che permette di mobilizzare la componente ossea che verrà fissata con placche e viti in una posizione più avanzata; tecnica di lipofilling, indicata soprattutto casi in cui vi sia un difetto per problematiche di iposviluppo dei tessuti molli ; inserimento di una protesi rigida scelta in base alle caratteristiche del volto ed al grado di dismorfia del paziente.

Guarigione - Viene applicata una medicazione leggermente compressiva per 3-4 giorni. Può verificarsi un lieve gonfiore della durata media di 7-10 giorni. Le normali attività potranno essere riprese dopo 7 giorni o a discrezione del chirurgo. I controlli post-operstori avverrao a distanza di 5-7 giorni, 1 mese, 3 mesi, 6 mesi.


Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni

Eleanor Roosevelt