Chirurgia Orale

Inizio contenuti
Chirurgia orale

La chirurgia orale (chirurgia dentoaveloare) comprende una gamma di interventi chirurgici che si svolgono sulla bocca e sulle mascelle. Solitamente, un medico odontoiatra che ha conseguito la specializzazione in chirurgia odontostomatologica o un chirurgo maxillo-facciale eseguono la chirurgia orale e questa può essere condotta in anestesia locale o sotto anestesia generale (in ospedale).

In alcuni casi, a seconda del loro livello di formazione e di esperienza, molti odontoiatri specializzati sono competenti e si dilettano ad eseguire una vasta gamma di interventi chirurgici orali. Un chirugo specialista in chirurgia maxillo facciale e odontostomatologia è in grado di integrare gli interventi di chirurgia orale in un generale piano di trattamento del paziente senza la necessità che quest'ultimo debba visitare molteplici professionisti.

Quelli che seguono sono una alcuni degli interventi chirurgici che si svolgono in regime ambulatoriale sotto anestesia locale sulla poltrona, o in anestesia generale in ospedale.
• Estrazioni - singole, multiple, semplici e complesse
• Estrazioni dei denti del giudizio - semplici e complesse
• Le biopsie per lo screening della patologia
• frenulectomia - anchiloglossia (o pareggio della lingua) e la rimozione dei frenuli dal labbro superiore
• Apicectomia - la rimozione della punta della radice infetta dopo il trattamento canalare
• chirurgia preprotesica - estrazioni di più denti, modifiche delle ossa, e rimozione dei tessuti molli prima della costruzione della protesi
• Trattamento delle infezioni dentali
• chirurgia parodontale
• Impianti
• chirurgia del seno
• l'esposizione ortodontica dei denti inclusi

Chirurgia orale sulla poltrona

Quando le persone non sono in grado o non desiderano avere un trattamento in anestesia generale in ospedale, spesso è molto facile avere un intervento eseguito in anestesia locale sulla poltrona. Con un buon anestetico locale, per molte persone la chirurgia orale sulla poltrona è una valida opzione praticabile, che non dovrebbe essere un'esperienza traumatica e spaventosa.

Quando la chirurgia orale è effettuata sulla poltrona in anestesia locale, una sedazione cosciente con farmaci, iniezioni, e / o inalazione (protossido di azoto) possono anche essere organizzati per persone alle quali l'ansia, la paura o la fobia può causare stress eccessivo e non necessario.

Chirurgia orale in Ospedale

Spesso è desiderabile per il trattamento o in casi più complessi, e per quei pazienti con lunghe storie cliniche, che la chirurgia orale venga condotta in ospedale in anestesia generale. Altri motivi possono essere l'ansia per l'intervento proposto, o la vicinanza di nervi e vasi sanguigni che richiedono al paziente di rimanere completamente stabile in modo che il rischio di danni a queste strutture sia ridotto al minimo.

L'ingresso si verifica in genere in ambiente ambulatoriale, ovvero si ha l'intervento e si torna a casa lo stesso giorno. Se necessario, può anche essere organizzato un pernottamento in ospedale.

Cosa succede Prima della mia chirurgia Orale

Prima che qualsiasi intervento di chirurgia orale venga eseguito (a meno che non si tratti di un intervento di emergenza) presso la nostra clinica si prendono a dispozione 30 minuti per una consultazione. Ciò consente che:
• i raggi X siano disposti e controllati - e spesso sono ordinati, se necessario, anche raggi X speciali come la CBCT (Cone Beam Computed Tomography).
• Una valutazione completa della storia medica del paziente ed i farmaci attuali sono passati in rasssegna.
• Si fornisce una spiegazione approfondita della chirurgia proposta, insieme a tutti i possibili rischi e complicazioni, il risultato atteso e il corso di guarigione.
• Viene fornito un preventivo dettagliato sul trattamento.
• Sono fornite indicazioni scritte per il periodo post operatorio e vengono prescritti i farmaci
• Viene fissato l'appuntamento per l'intervento in anestesia locale o anestesia generale da fare, insieme a tutti gli appuntamenti previsti per i controlli.

Cosa Succede Dopo La Mia Chirurgia Orale

A prescindere da quanto piccolo o grande è l'intervento, al momento dell'appuntamento per la consultazione viene fornito al paziente un approfondito foglio di istruzioni per il post-operatorio, come mezionato sopra. Questo spiega in dettaglio ciò che è necessario sia fatto quando il paziente arriva a casa e come assumere i farmaci prescritti.

Potrà seguire un follow-up di cortesia dopo alcuni giorni dall'intervento, per valutare come sta procedendo la guarigione.

Chirurgia orale e maxillo facciale

Un chirurgo maxillo facciale è uno specialista che ha avuto una lunga formazione in Odontoiatria, Medicina e Chirurgia per un certo numero di anni (circa 13) e svolge una chirurgia complessa che include altre strutture della bocca, delle mascelle, e della faccia che un dentista può non voler fare, e che in molti casi non è autorizzato a svolgere. La maggior parte degli interventi di un chirurgo maxillo facciale sono svolti in anestesia generale presso strutture ospedaliere a causa della complessità della chirurgia coinvolta.

Gli interventi che un paziente può richiedere ad un chirurgo maxillo facciale sono i seguenti:
• estrazioni complicate e estrazioni dei denti del giudizio
• Impianti
• Osteotomie della mascella e della mandibola e chirurgia ortognatica
• Rialzo del seno mascellare
• Chirurgia ricostruttiva
• trattamento chirurgico della disfunzione articolare temporo-mandibolare
• diagnosi di cancro e chirurgia
• Chirurgia malformazioni congenite, come labbro leporino / palatoschisi
• Chirurgia traumatologica alle mascelle e alla faccia come mandibola, zigomi, e fratture della cavità oculare
• Diagnosi e trattamento del dolore facciale, patologia orale, cancro orale, e altre condizioni non-chirurgiche relative alla regione oromaxillofaciale.

Un paziente necessita di essere indirizzato ad un chirurgo maxillo facciale dal medico di famiglia o dal medico dentista, e in molti casi l'assistenza di un chirurgo maxillo facciale è richiesta per tutti i trattamenti multidisciplinari di pazienti con una condizione medica, o per un secondo parere.

Ad ogni modo, se un paziente non sa se ha bisogno di cure, il parere di un chirurgo maxillo facciale dovrebbe essere sempre richiesto.

Chirurgia orale ed Implantologia

Neoformazioni benigne dei mascellari

Dr. Giuseppe Spinelli Chirurgia Orale

 


Neoformazioni benigne dei mascellari


Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni

Eleanor Roosevelt